Facebook

 

Io non vado in casa di riposo, voglio rimanere a casa mia

Quante volte ci è capitato di ascoltare questa frase, parlando con persone anziane e/o malate? Innumerevoli!
Negli anni, infatti, ci siamo presi cura di moltissimi pazienti che si rifiutavano di andare ad abitare nelle case di riposo. Questa è una situazione assolutamente normale, perchè la maggior parte delle persone preferisce rimanere nella propria casa, dove si sente più sicura e a proprio agio. La volontà di rimanere nella propria abitazione è generata dall’attaccamento alle proprie abitudini, ai propri affetti ed ai propri oggetti.
Oggigiorno questo fenomeno si è accentuato notevolmente a causa delle conseguenze generate dalla pandemia da Covid-19.

RSA TORINO

Spesso, quando una famiglia prende in considerazione la possibilità di far trasferire un proprio caro in RSA lo fa sulla spinta di alcuni vantaggi che queste strutture offrono ai loro ospiti, come quello della sorveglianza continua H24, garantita dalla presenza costante del personale che lavora al suo interno.
A fronte di alcuni aspetti positivi, però, è bene tenere nel giusto conto anche gli svantaggi di questa soluzione. All’interno delle RSA, ad esempio, il personale sanitario molto spesso tende ad avere diversi problemi di carenza numerica e/o di turn over degli addetti, generando così gravi ripercussioni sugli assistiti. Pensiamo, ad esempio, al momento dei pasti, quando molti degli anziani delle strutture vengono imboccati in fretta perché l’operatore deve riuscire a finire il giro dei pazienti all’interno del minutaggio previsto dal proprio turno. Un’altra controindicazione della vita all’interno delle RSA, molto spesso, consiste in un sentimento di solitudine e di abbandono sperimentato dai pazienti, specialmente se anziani e/o malati. A questo proposito è importante dire che le componenti psicologiche delle persone sono fondamentali per un migliore decorso della vecchiaia e/o della malattia.

 

ASSISTENZA DOMICILIARE TORINO

Assistenza domiciliare cosa cambia dalle Rsa?

Non è una sorpresa, infatti, che gli anziani preferiscano l’assistenza domiciliare.
I vantaggi di questa soluzione sono numerosi ma quello più apprezzato dai pazienti riguarda la possibilità di custodire la propria indipendenza nell’affrontare la quotidianità, anche se limitata rispetto a quella che avevano quando stavano bene e non avevano bisogno di un assistente al loro fianco. Rimanere nella propria casa, infatti, permette all’anziano di continuare ad organizzare le sue attività quotidiane; ricevere visite da amici e parenti; godere di un’assistenza personalizzata, domiciliare e con rapporto operatore/paziente uno a uno, che gli garantisce attenzioni hpw personalizzate accurate e approfondite. Tutto questo si traduce in una migliore qualità di vita!
L’assistente domiciliare si prenderà cura quotidianamente del proprio paziente e avrà il compito di assicurarsi che vengano rispettati tutti gli specifici bisogni della persona.

L’anziano avrà sempre la possibilità di essere seguito da un’equipe medica e infermieristica, che avrà il compito di gestire un’assistenza domiciliare su misura dell’anziano, mostrandogli tutta l’attenzione che merita senza fretta nè superficialità. 

Di seguito vi proponiamo un breve elenco, riassuntivo, di quelli che sono i vantaggi dell’assistenza domiciliare per le persone che necessitano di essere assistiti:

        Riuscire a mantenere più o meno intatte le abitudini e i punti di riferimento quotidiani;

        Preservare la propria intimità, che viene assicurata solo dalla propria dimora;

        Continuare a vedere amici e familiari;

        Beneficiare di un trattamento personalizzato, definito nel tempo e nelle mansioni secondo le proprie esigenze e quelle della propria famiglia;

        Ricevere cure qualificate di assistenti domiciliari professionali;

        Beneficiare di una compagnia costante, sensibile e premurosa che va a contrastare la solitudine;

Un ultimo dettaglio, non meno importante degli altri, sono i costi. Molti pensano che le RSA costino di meno rispetto ad un’assistenza domiciliare ma questo non è corretto e, anzi, possiamo dire che è esattamente l’opposto.
Un’assistenza domiciliare è più sicura e meno dispendiosa.
La cosa veramente fondamentale da fare è programmare l’assistenza domiciliare per tempo, in modo da prevenire un eventuale peggioramento della salute dell’anziano e preservarne il più a lungo possibile i margini di autonomia.

La nostra agenzia, in questi anni, si è sempre occupata di gestire al meglio le richieste dei familiari degli anziani con lo scopo di preservare, fin da subito, la salute dei pazienti. Per questo motivo se avete necessità di informazioni riguardo all’assistenza domiciliare potete contattarci ai numeri 011 7930904 – 320 0374417 oppure via mail all’indirizzo di gaialucia@progetto-assistenza.it

Facebookmail