Facebookgoogle_plus

depressione_cover

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lo stress, la depressione e l’ansia accompagnano spesso le persone affette da sclerosi multipla.

Questi disturbi sono predittori della malattia oppure una sua conseguenza?

Cosa può fare il paziente per migliorare la sua condizione generale?

Marinella Clerico, Professore Associato di Neurologia dell’Università di Torino, che svolge la sua pratica clinica presso la A.O.U. San Luigi Gonzaga di Orbassano (TO), fornisce chiare e semplici informazioni sulle forme di stress, ansia e depressione che si possono associare alla sclerosi multipla.

 

Facebookgoogle_plusmail