Facebookgoogle_plus

Vi proponiamo questa utile riflessione sull’importanza di prestare attenzione alle modalità di assunzione e conservazione dei farmaci, soprattutto in età geriatrica quando il consumo di medicinali aumenta.

“I farmaci non vanno assunti a “cuor leggero”, ma con la dovuta attenzione. Questo vale per le persone di qualsiasi età, ma soprattutto per gli anziani, dato che con il passare del tempo il consumo di medicinali aumenta. Secondo le stime dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), infatti, le persone di età compresa tra 65 e 85 anni finiscono per assumere fino a 7 medicinali diversi. Per aiutare gli anziani a seguire le terapie farmacologiche nel modo giusto, Assosalute (Associazione nazionale farmaci di automedicazione) ha elencato alcune regole da osservare anche quando si ricorre ai medicinali senza obbligo di ricetta.

– I farmaci senza obbligo di ricetta o di automedicazione sono solo quelli con il “bollino rosso che sorride” stampato sulla confezione.
– L’impiego dei medicinali con obbligo di ricetta non deve avvenire mai senza il consulto del medico, anche se i farmaci in questione sono già stati assunti in passato e si trovano a casa.
– I farmaci di automedicazione vanno assunti seguendo le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo. In presenza di lievi disturbi, non bisogna affidarsi al passaparola per trovare un rimedio farmacologico, ma occorre rivolgersi al medico o al farmacista.
– È fondamentale conservare le confezioni dei farmaci secondo le indicazioni previste dal foglietto illustrativo.
– Controllare la data di scadenza dei farmaci prima di assumerli.
– Non utilizzare i medicinali scaduti, ma gettarli negli appositi contenitori per la raccolta differenziata.

Anche la conservazione è importante. Ecco alcune precauzioni da ricordare per farlo nel modo corretto.

Evitare i forti sbalzi di temperatura. I medicinali non devono essere conservati in ambienti troppo freddi o con temperature superiori ai 30°C. Non vanno, quindi, esposti a fonti di calore dirette o alla luce del sole. Inoltre, quando si viaggia in aereo vanno tenuti nel bagaglio a mano. In ogni caso, occorre accertarsi sempre delle modalità di conservazione indicate dai foglietti illustrativi: alcuni farmaci, infatti, devono essere conservati in frigorifero.
– Non conservare all’interno di ambienti umidi. L’umidità può alterare compresse, bustine e cerotti medicati. Si consiglia, pertanto, di non conservare le medicine in bagno.
Non sostituire la confezione originale dei farmaci. La scatola dei medicinali permette di renderli riconoscibili, ne riporta la data di scadenza e aiuta a non perdere il foglietto illustrativo.”

Fonte www.salute24.ilsole24ore.com
http://www.salute24.ilsole24ore.com/articles/18138-farmaci-le-regole-per-assumerli-e-conservarli-nel-modo-corretto?refresh_ce

Facebookgoogle_plusmail